HACKERARE LO SPAZIO REALE
Il progetto Hackerare lo spazio reale consolida e accelera l’attività di impresa proposta, creando allestimenti museali e mostre virtuali, immersivi e/o ed in realtà aumentata, favorendo la riqualificazione di spazi abbandonati o trascurati. La soluzione tecnologica permette di rendere visitabile «dal vero», seppur a distanza, luoghi e progetti anche difficilmente accessibili. Il progetto consente di fornire un servizio tecnologicamente avanzato per comunicare ed interagire con il pubblico nello spazio virtuale.
Abbiamo realizzato il progetto del Museo Immersivo in Realtà Aumentata dedicato al poeta Luciano Morandini presso la Casa della Poesia, nel complesso di Villa Dora.

Un’iniziativa tanto interessante quanto rivoluzionaria che ha permesso di visitare un museo con contenuti sia reali, come una selezione dei quadri del lascito Morandini (che raccoglie le opere di alcuni tra i maestri friulani del dopoguerra), sia virtuali come ologrammi volumetrici delle sculture, video immersivi a 360° delle performance, opere multimediali a lui dedicate ed il reading delle poesie di Luciano Morandini.

Uno spazio espositivo testato qui per la prima volta al mondo, in parte reale ed in parte virtuale con più contenuti, più spazi ed una architettura contemporanea, che ha permesso di fondere ed ampliare l’esperienza reale con quella virtuale.

error: Content is protected !!